Elettrostimolazione




L’elettrostimolazione prevede l’uso di un apparecchio che stimola le fibre muscolari attraverso gli impulsi elettrici a bassa frequenza.
Le contrazioni fisiologiche imposte dall’elettrostimolazione consentono ai muscoli di acquistare volume, forza e resistenza.


INDICAZIONI:

- Recupero e rinforzo del tono muscolare


CONTROINDICAZIONI:
- Forme tumorali 
- Malattie cardiache 
- Gravidanza
- Presenza di gravi problemi alle articolazioni


OPERATORE:
L’operatore deve:

- garantire la presenza degli elettrodi sulle parti da trattare per evitare la concentrazione di corrente (effetto punta); a tale scopo dovrà assicurarsi che le placche di gomma conduttive al carbonio siano perfettamente lisce.
- fissare gli elettrodi sulla cute del paziente con fasce elastiche o cinghie di gomma 
- assicurarsi che tra la cute e l’elettrodo si interponga una spugna inumidita con acqua
- collocare i due elettrodi a valle e a monte del muscolo da trattare, cosi tramite un impulso elettrico realizzerà la contrazione muscolare 

DURATA:
15 minuti circa